Soluzioni Idroalcoliche: con questa definizione facciamo riferimento alla linea delle tinture (ottenute da pianta secca nel rapporto 1:5) e delle tinture
madri (realizzate con pianta fresca nel rapporto 1:10) tutte sono riconducibili a sei gruppi di prodotti: 45°, 50°, 55°, 60°, 65°, 70°.
Cosa si estrae nelle diverse gradazioni alcoliche:
65° - 70° si estraggono prevalentemente alcaloidi e oli essenziali.
50° - 60° si estrapolano la maggioranza dei principi attivi flavonoidi, antociani, saponine, tannini, ecc.
45° in parte saponine, mucillaggini e i glicosidi molto polari.

Il Processo di Lavorazione:
a seconda della disponibilità stagionale vengono utilizzate piante secche o fresche, provenienti sempre da agricoltura biologica, certificata o da
raccolta spontanea. Su tutte le piante effettuiamo test qualitativi per garantirne la sicurezza.
Il processo estrattivo da noi utilizzato per la preparazione delle tinture è la sonicazione, poiché è un processo che evita il manifestarsi di ossidazioni
all’interno delle soluzioni, eliminando spiacevoli contaminazioni o formazioni di muffe probabili nelle macerazioni. La pianta, opportunamente
controllata, viene sminuzzata e inserita all’interno del Sonicatore; si aggiunge il solvente opportuno per l’estrazione, mantenendo i rapporti della
Farmacopea Ufficiale. I tempi di estrazione variano a seconda della specie e delle gradazioni alcoliche. A queste seguono le fasi di decantazione,
spremitura e filtrazione . La tintura viene fatta riposare 15 giorni per essere successivamente  filtrata e confezionata.

Elenco delle referenze (file PDF)

Confezionamento di Tinture Idroalcoliche in diversi formati:

- Flaconi con tappo a sigillo
- Flaconi con tappo a sigillo e bicchierino dosatore
- Flaconi con tappo contagocce
- Flaconi con tappo oftalamico
- Flaconi con tappo spray
     
Flaconi in vetro o PET nei volumi da 30, 50, 75, 100, 150, 250, 500, 1000 ml.